ESSERE UNO SHOWRUNNER (PARTE QUINTA)

Di che cosa si parla in questa parte : lo spec script.

Oggi lo showrunner ha dei compiti sempre più interessanti e delle sfide da affrontare che il semplice produttore esecutivo non aveva.

Intanto, lo showrunner non è il produttore esecutivo né il semplice creatore di idee, ma è una figura che ha esperienza in tutti i settori del cinema.

Un produttore esecutivo è più una figura onorifica, un marchio, un brand. Certo, si può occupare della parte creativa ed organizzativa, ma, come figura televisiva, è colui che dà lustro alla serie televisiva.

Lo showrunner, per ribadirlo, è davvero colui che rappresenta la serie: s’identifica con essa, una fusione inscindibile.

Preparare una spec script con la sua writer`s room è molto importante. Questo, insieme al pitch (vedi “Essere uno showrunner – parte quarta nel presente blog), alla Bibbia e al trailer e/o teaser sono documenti fondamentali per creare il cosiddetto buzz, il rumore e l’interesse suscitati nei media di un prodotto audiovisivo.

La spec script  è stato definito: “un tipo di sceneggiatura, scritto su base speculativa, senza alcuna garanzia di profitto, nella speranza di venderlo a uno studio o produttore”. Corretto, certo, ma, uno scopo di una spec script, nota anche come sceneggiatura di vendita, è mostrare il talento di uno sceneggiatore nel raccontare una storia attraverso l’azione e il dialogo. Inoltre, è sempre di più utilizzata da sceneggiatori sconosciuti che cercano di dimostrare la loro capacità narrativa e farsi un nome nell’industria cinematografica. Quindi, dal punto di vista dello showrunner, la spec script potrebbe essere utilizzata come test d’ingresso per un nuovo sceneggiatore da inserire, eventualmente, nella propria writer`s room (in seguito spiegheremo di che cosa si tratta).

Continue reading “ESSERE UNO SHOWRUNNER (PARTE QUINTA)”

Il cinema come archivio

Jacques Derrida: “Non esiste potere politico senza il controllo dell’archivio, se non della memoria. Una democratizzazione effettiva può sempre essere misurata da un criterio essenziale: la partecipazione nell’accesso all’archivio, la sua costituzione, e la sua interpretazione”

Da queste parole si capiscono tre cose fondamentali:

  1. Una Nazione è davvero tale quando ha in seno un archivio in qualsiasi campo della propria vita: un archivio storico, cinematografico, teatrale, artistico, catastale e via dicendo.
  2. Una volta sia questo archivio –  che io chiamo “Polivalente-Includente” e cioè che ricostruisca per filo e per segno ogni settore di una Nazione (cito, a mero titolo esemplificativo: economico, politico, storico, cinematografico, tecnologico, industriale e così via) – esistente e consultabile democraticamente, occorre che non sia falsato da forze politiche, religiose, dittatoriali e quanto sia generatore di “la storia del vincitore” e che sia interpretabile da tutti una volta se ne sia sancita la sua costituzione.
  3. La forza dell’archivio permette di capire, per quelle nazioni colonizzate, quanto i colonizzatori hanno loro nascosto, sottratto, modificato, traslato e distrutto, ricostruendone, di conseguenza, la loro forza indigena e nativa. Spesso, infatti, i poteri coloniali cancellano ogni traccia o bloccano sul nascere i tentativi di istituire gli archivi.

Questa analisi, affatto perniciosa come invece è l’occultamento, permette di scoprire la realtà, nel nostro caso cinematografica e televisiva, di popoli come quello messicano, filippino, thailandese, malese e anche il nostro che subì e ancora subisce i tagli della censura per ammutolire il pensiero libero che questa arte dovrebbe avere ipso iure.

Continue reading “Il cinema come archivio”

Gian Luca Valentini torna sul set come attore. Back on set as actor.

Raven & Krein

Grazie agli amici Antony e Raven & Krein per avermi riportato sul set come attore e per Netflix France.

Thank you to my great dudes Antony, Raven & Krein for torturing me on set as an actor for Netflix France on their over 100,000 followers on YouTube.

Un video davvero bello girato in FHD a Montpellier (France) e nei dintorni. Ho avuto la fortuna di parlarne con il regista e di aiutare con le mie consulenze tecniche ed attoriali.

A very strong videoclip in FHD run in Montpellier, France and nearby. Talking and helping to the director with my technical and as-an-actor know hows has been exciting.

Una bella esperienza insieme a professionisti che mi hanno ridato voglia di tornare a recitare dopo tre decenni.

A great experience between experts who they made me want to go back for acting seriously after three decades away from the stage.

Sto preparando un nuovo spettacolo teatrale con una famosa stand-up comedian, un paio di serie televisive e la quinta parte del mestiere di showrunner.

I am preparing a new theater show with a famous stand-up comedian, a couple of TV Series as a runner and the fifth part of “Showrunner”.

Sto lavorando per mettere il materiale sul sito ma dovrete ancora attendere. Le richieste sono tante e, in questo mese, da tutto il mondo.

I am also working to put the material here but you’ll still have to wait. The request are many and, this month, from all over the world.

Pazientate.

Be patient, please.